content.md 9.4 KB
Newer Older
JackV's avatar
JackV committed
1

JackV's avatar
JackV committed
2
Potete ottenere questa presentazione recandovi all'indirizzo:
JackV's avatar
JackV committed
3

JackV's avatar
JackV committed
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47
48
49
50
51
52
53
54
55
56
57
58
59
60
61
62
63
64
65
66
67
68
69
70
71
72
73
74
75
76
77
78
79
80
81
82
83
84
85
86
87
88
89
90
91
92
93
94
95
96
97
98
99
100
101
102
103
104
105
106
107
108
109
110
111
112
113
114
115
116
117
118
119
120
121
122
123
124
125
126
127
128
129
130
131
132
133
134
135
136
137
138
139
140
141
142
143
144
145
146
147
148
149
150
151
152
153
154
155
156
157
158
159
160
161
162
163
164
165
166
167
168
169
170
[slides.poul.org/2019/python](https://slides.poul.org/2019/python)

---

 Perché Python?

- Ottimo per i principianti
- Facile da usare
- Estremamente diffuso
- Moduli per qualunque cosa

----

## C

```c
#include <stdio.h>

int main() {
    printf("Hello, world!\n");
    return 0;
}
```

----

## Java

```java
public class HelloWorld {
    public static void main(String[] args) {
        System.out.println("Goodbye, world!");
    }
}
```

----

## Python

```python
print('Hello, world!')
```

----

![import antigravity](https://imgs.xkcd.com/comics/python.png)

----

## Breve storia

- Nasce nel 1991 per mano di Guido van Rossum
- Prende il nome dai Monty Python
- È in continua evoluzione
- Convivono due versioni (2 e 3)
- Noi useremo Python 3
- Fatelo anche voi

----

## Interpretato vs. compilato

- Compilato: tradotto in linguaggio macchina
- Interpretato: eseguito da un altro programma
- Python è interpretato (circa)

Notes:
Python è compilato in quanto la sintassi Python è compilata in bytecode, ed
è interpretato in quanto il bytecode è eseguito da un altro programma, la VM
Python e non eseguito direttamente dal processore.

---

# Il linguaggio

----

## REPL

**R**ead, **E**val, **P**rint **L**oop

```
$ python3
Python 3.6.1 (default, Mar 27 2017, 00:27:06)
[GCC 6.3.1 20170306] on linux
Type "help", "copyright", "credits" or "license" for more info...
>>> print('Hello, world!')
Hello world!
```

Per uscire: `quit()` o `CTRL-D`

Notes:
Mostrare la differenza tra interprete (il software che converte le istruzioni
in bytecode e poi esegue quest'ultimo) e l'interfaccia REPL Python (il
software che si interfaccia con l'utente).

----

## Espressioni

```
>>> 2 + 2
4
```

```
>>> 3 * 3
9
```

```
>>> 4 < 5
True
```

----

## Commenti

Tutto ciò posto dopo il cancelletto (`#`) non è interpretato.

```
>>> 1 + 1  # qui posso scrivere quello che voglio
2
```

----

## Errori

```
>>> 3 / 0
Traceback (most recent call last):
  File "<stdin>", line 1, in <module>
ZeroDivisionError: division by zero
```

Il segreto degli [hacker](http://www.girodivite.it/Diario-di-un-aspirante-hacker.html)? Leggere le scritte!

----

## Variabili

```
>>> x = 6
>>> y = 2
>>> x
6
>>> y
2
```

```
>>> 2 * y
4
>>> x + y
8
```

```
>>> z = x + y
>>> z
8
```

JackV's avatar
JackV committed
171
172
173
174
175
176
177
178
179
180
181
182
183
184
185
186
187
188
189
190
191
192
193
194
195
196
197
198
199
200
201
202
203
204
205
206
207
208
209
210
211
212
213
214
215
216
217
218
219
220
221
222
223
224
225
226
227
228
229
230
231
232
233
234
235
236
237
238
239
240
241
242
243
244
245
246
247
248
249
250
251
252
253
254
255
256
257
----

## Liste (`list`)

- Collezione **ordinata** di elementi, anche di tipi diversi
- Si definiscono ponendo all'interno di parentesi quadre gli elementi
  intervallati da una virgola

```
lista = [False, 1, "due", 3.0, 4, 5]
```

- Si accede a un elemento della lista aggiungendo l'indice dell'elemento
  desiderato tra parentesi quadre
- Il primo elemento ha indice 0 (zero-based)

```
>>> lista[2]
'due'
```

----

```
>>> lista = [False, 1, "due", 3.0, 4, 5]
>>> lista
[False, 1, 'due', 3.0, 4, 5]
```

```
>>> lista[0] = 0.0
>>> lista
[0.0, 1, 'due', 3.0, 4, 5]
```

```
>>> lista.append('sei')
>>> lista
[0.0, 1, "due", 3.0, 4, 5, 'sei']
```

```
>>> lista.remove('sei')
>>> lista
[0.0, 1, "due", 3.0, 4, 5]
```

```
>>> lista.reverse()
>>> lista
[5, 4, 3.0, 'due', 1, 0.0]
```

```
>>> len(lista)
6
```

----

## Dizionari (`dict`)

- Associano ogni chiave ad un valore
- Le chiavi devono essere immutabili (stringhe, tuple)

```python
d = {
    "chiave": "valore",
    "nome":"Tancredi",
    "cognome":"Orlando",
    ('immutable', 'types'): ['are', 'cool']
    }
```

Si accede ai campi come si accede agli elementi di una lista, usando la chiave
al posto dell'indice.

```
>>> d['nome']
'Tancredi'
```

```
>>> print('these things ' + ' '.join(d[('immutable', 'types')])
these things are cool
```

JackV's avatar
JackV committed
258
259
---

JackV's avatar
JackV committed
260
# Input e Output
JackV's avatar
JackV committed
261
262
263

----

JackV's avatar
JackV committed
264
265
266
- Purtroppo a volte è necessario interagire con l'utente
- È possibile ottenere un valore dall'utente
- È possibile accedere a un file presente sul disco
JackV's avatar
JackV committed
267
268
269

----

JackV's avatar
JackV committed
270
## Formattazione dell'output
JackV's avatar
JackV committed
271
272

```
JackV's avatar
JackV committed
273
274
275
276
277
>>> s = 'Corsi {} {}'
>>> s.format('Python', '2017')
'Corsi Python 2017'
>>> s.format('Linux', 'base')
'Corsi Linux base'
JackV's avatar
JackV committed
278
279
280
```

```
JackV's avatar
JackV committed
281
282
283
>>> s = 'Corsi {argomento} {tipo}'
>>> s.format(tipo='avanzati', argomento='antani')
'Corsi antani avanzati'
JackV's avatar
JackV committed
284
285
286
```

```
JackV's avatar
JackV committed
287
288
289
from math import pi
>>> '{:.2f}'.format(pi)
3.14
JackV's avatar
JackV committed
290
291
292
293
```

----

JackV's avatar
JackV committed
294
## Input dall'utente
JackV's avatar
JackV committed
295
296

```
JackV's avatar
JackV committed
297
298
>>> a = input()
asd
JackV's avatar
JackV committed
299
>>> a
JackV's avatar
JackV committed
300
'asd'
JackV's avatar
JackV committed
301
302
303
```

```
JackV's avatar
JackV committed
304
305
306
307
>>> nome = input("Inserisci il tuo nome: ")
Gattuso
>>> 'Il tuo nome è {}.'.format(nome)
'Il tuo nonme è Gattuso.'
JackV's avatar
JackV committed
308
```
JackV's avatar
JackV committed
309

JackV's avatar
JackV committed
310
---
JackV's avatar
JackV committed
311

JackV's avatar
JackV committed
312
# Controllo del flusso
JackV's avatar
JackV committed
313
314
315

----

JackV's avatar
JackV committed
316
317
318
## `if`

Se una condizione è vera esegue un blocco di codice.
JackV's avatar
JackV committed
319

JackV's avatar
JackV committed
320
321
322
323
```python
if 3 > 2:
    print('Condizione vera')
```
JackV's avatar
JackV committed
324

JackV's avatar
JackV committed
325
## Blocchi
JackV's avatar
JackV committed
326

JackV's avatar
JackV committed
327
328
- Sono corpi di codice allineati con una spaziatura multipla coerente
- Per bontà agli dèi usate quattro spazi ed evitate le tabulazioni come la peste
JackV's avatar
JackV committed
329

JackV's avatar
JackV committed
330
331
332
Notes:
Dire perché qua stiamo usando `print` e non scrivendo il valore e basta come
prima.
JackV's avatar
JackV committed
333
334
335

----

JackV's avatar
JackV committed
336
337
338
339
340
## `else`

- Se la condizione di una istruzione `if` è falsa viene eseguito il blocco
  della istruzione `else` (se presente)

JackV's avatar
JackV committed
341
```python
JackV's avatar
JackV committed
342
343
344
345
346
347
348
349
350
351
352
353
354
355
356
357
358
359
360
361
362
363
364
365
366
367
368
369
370
371
372
373
374
375
376
377
378
379
380
381
382
383
384
385
386
387
388
389
390
391
392
393
394
395
396
397
398
399
400
401
402
403
404
405
406
407
408
409
410
411
412
413
414
415
416
417
418
419
420
421
422
423
424
425
426
427
428
429
430
431
432
433
434
435
436
437
438
439
440
441
442
443
444
445
446
447
448
449
450
451
452
453
454
455
456
457
458
459
460
461
462
463
464
465
466
467
468
469
470
471
472
473
474
475
476
477
478
479
480
481
482
483
484
485
486
487
488
489
490
491
492
493
494
495
496
497
498
499
500
501
502
503
504
505
506
507
508
509
510
511
512
513
514
515
516
517
518
519
520
521
522
523
524
525
526
527
528
529
530
531
532
533
534
535
536
537
538
539
540
541
542
543
544
545
546
547
548
549
550
551
552
553
if 3 > 2:
    print('Condizione vera')
else:
    print('Condizione falsa')
```

----

## `while`

- Valuta una espressione
- Se è vera esegue un blocco di codice
- Vai al primo punto

```
>>> x = 0
>>> while x < 3:
...     x = x + 1
...     print("ora x vale", x)
...
ora x vale 1
ora x vale 2
ora x vale 3
```

----

## `for`

- Esegue un blocco per ogni elemento di una sequenza

```
>>> for i in [0, 1, 2, 3, 4]:
...     print(i)
0 1 2 3 4
```

- La funzione `range()` genera sequenze da usare all'interno di istruzioni
  `for`

```
>>> for i in range(0, 5):
...    print(i)
0 1 2 3 4
```

----

## `break` e `continue`

- Sono entrambe istruzioni da usare all'interno di un ciclo, `while` o `for`
- Dopo una istruzione `break` tutto il ciclo è interrotto e la condizione non
  sarà più valutata
- Dopo una istruzione `continue` solo l'iterazione corrente è interrotta, il
  ciclo ripende a partire dalla valutazione della condizione

```
>>> for i in [0, 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7]:
...     if i == 2:
...         continue
...     if i == 6:
...         break
...     print(i)
0 1 3 4 5
```

---

# Funzioni

----

- Sono porzioni di codice a cui è assegnato un nome
- È possibile eseguire il codice di una funzione similmente a come si ottiene
  il valore contenuto da una variabile
- Permettono di riutilizzare il codice che scriviamo
- Si definiscono con l'istruzione `def`

```
>>> def say_hello():
...     print('Hello world!')
```

```
>>> say_hello()  # chiama la funzione
Hello world!
>>> say_hello()  # chiama la funzione nuovamente
Hello world!
```

- Le funzioni possono ottenere dati in ingresso, e fornire dati in uscita
- Per tale capacità permettono la riusabilità del codice

----

## Parametri

- La funzione può essere "predisposta" per ricevere parametri
- I parametri sono i dati in ingresso di una funzione
- I parametri diventano variabili visibili all'interno della funzione per essere
  usati

----

## Valore di ritorno

- Il valore di ritorno è ciò che fornisce in uscita la funzione, il proprio
  risultato
- Lo si specifica inserendo l'istruzione `return` seguita dal valore di ritorno
- La funzione termina subito dopo l'istruzione return

```
>>> def somma(a, b):
...     return a + b
```

```
>>> somma(1, 2)
3
```

```
>>> a, b = 3, 14
>>> c = somma(a, b)
>>> c
17
```

----

## Parametri di default

- Alcuni parametri possono essere opzionali
- Se non specificati assumono un valore di default

```
def f(a, b=3, c=6):
    print(a, b, c)
```

```
>>> f(1)
1 3 6

>>> f(1, 2)
1 2 6

>>> f(1, c=4)
1 3 4
```

----

## Scoping

- Lo scoping determina la **visibilità** delle variabili
- Le variabili definite all'interno di uno scope sono accessbili solo al
  suo interno
- Gli scope sono definiti da funzioni, classi e moduli
- Le classi sono contenitori di funzioni e di variabili
- I moduli sono contenitori di classi, di funzioni e di variabili

----

```
>>> x = 'globale'
>>> def f():
...     x = 'locale'
```

```
>>> f()
>>> print(x)
globale
```

- All'interno della funzione `f()` viene creata una seconda varibile di nome `x`
  accessibile solo all'interno della funzione
- La variabile `x` **all'interno della funzione** è chiamata **locale**
- La variabile `x` **al di fuori della funzione** è chiamata **globale**
- Sono due variabili **diverse**

----

Se all'interno della funzione non è stato usato il nome di una variabile
globale è possibile accedere ad essa in lettura.

```
>>> x = 'globale'
>>> def f():
...     print(x)
>>> f()
globale
```

Tuttavia non è possibile modificarla.

```
>>> x = 'globale'
>>> def f():
...    print(x)
...    x = 'variabile ' + x
>>> f()
UnboundLocalError: local variable 'x' referenced before assignment
```

L'interprete ci informa che stiamo chiamando una variabile `x` che non è stata
assegnata. Infatti dentro la funzione la variabile `x` non esiste.

----

## None
JackV's avatar
JackV committed
554

JackV's avatar
JackV committed
555
556
557
558
559
560
561
562
563
- Equivale al `NULL` di C
- Una funzione ritorna `None` se priva di `return`
- Una variabile si può confrontare a None con l'istruzione di comparazione `is`

```
>>> def f():
...     print('funzione')
...     return None
```
JackV's avatar
JackV committed
564

JackV's avatar
JackV committed
565
566
567
568
569
570
571
```
>>> f()
funzione
>>> x = f()
>>> x
None
```
JackV's avatar
JackV committed
572
573

```
JackV's avatar
JackV committed
574
575
576
577
578
579
580
581
582
583
584
585
586
587
588
589
590
591
592
593
594
595
596
597
598
599
600
601
602
603
604
605
606
607
>>> if x is None:
...    print('esatto!')
esatto!
```

----

# Nella prossima puntata

Giovedì 19 alle 17.15 in aula 5.0.2.

- Classi
- Metodi
- Ereditarietà
- List comprehensions
- Decoratori
- yield

----

```
>>> import this
The Zen of Python, by Tim Peters

Beautiful is better than ugly.
Explicit is better than implicit.
Simple is better than complex.
Complex is better than complicated.
Flat is better than nested.
Sparse is better than dense.
Readability counts.
Special cases aren't special enough to break the rules.
[...]
```